lunedì 31 dicembre 2012

Nonostante tutto: buon 2013. E buona vigilia


“Credo che un'Inter come quella di Corso, Mazzola e Suarez non ci sarà mai più, ma non è detto che non ce ne saranno altre belle in maniera diversa.”  Diceva Freccia.

Io credo che per trovare un anno “bello” debba andare un po’ troppo indietro nel tempo, fino al 2010. Non il 2011, non il 2012, non di certo il 2013 potrà essere bello. Dice mia cugina Alessandra, che sbaglia i titoli dei film ma ogni tanto è saggia, che non è detto che non ci saranno altri anni belli in maniera diversa. Ha ragione, lo so. E’ che adesso non so che sperare per me né cosa augurare a voi. Solo la salute e lo so che sono banale. Ma hanno ragione i vecchi detti: quando c’è la salute, c’è tutto.

E se invece voglio scavare un po’ di più e trovare un desiderio, vi/mi auguro la serenità di un sonno senza incubi, il risveglio senza stress, una colazione da Mulino Bianco, un pranzo gattopardiano, un pomeriggio al mare con le persone con cui veramente vuoi stare, il caldo e il calore, il freddo per chi come Agnese dice che vuole congelarsi e poi quando si muore di freddo vuole andare a casa, le cene con gli amici, le risate in famiglia a tavola, un nuovo primo appuntamento ogni sera (anche quando la persona che abbiamo scelto per stare al nostro fianco è sempre la stessa), l’amore prima di dormire, i viaggi, la musica e il cinema a tutto volume, il buio per vedere le stelle e immaginarsi i contorni di quel che ci circonda, la luce per illuminarci il cammino e farci risplendere i capelli, parrucchieri illuminati, estetiste un po’ spietate, ombrelli chiusi per bagnarci di pioggia e di vento, scarpe robuste per lunghe camminate, fazzolettini per salutare agli arrivederci e non gli addii, città belle e pulite, lavori che ci piacciono e che ci meritino, l'assertività che è la parola del giorno di mia sorella, il coraggio per rimanere soli e quello per tenere insieme una coppia.

E, quindi, nonostante tutto: buon 2013. E buona vigilia.

venerdì 28 dicembre 2012

Cerco casa

Ok, è ufficiale: cerco casa. Da comprare. Tutta mia. A Roma. Quindi, se vedete un annuncio che va bene per una Post Precarial Chic... fatemi un fischio, anzi un commento!

martedì 25 dicembre 2012

Da Clio a Cinzia


Articolo Sponsorizzato per Ebuzzing

C’è un diverbio in famiglia su Clio. Io e mio padre sosteniamo che sia bruttina, seppure brava a truccarsi; la mia mamma e mia sorella la trovano carina. Fatto sta che di strada ne ha fatta dai tutorial su Youtube a Real Time. Chissà se la stessa strada sarà battuta da Cinzia, che si autodefinisce “la tua amica della pelle”.
Guardate un po’ il video in cui si presenta!

lunedì 24 dicembre 2012

Buon Natale!

I miei auguri vi arrivano con un'immagine che non fa direttamente pensare al Natale ma... dove sono io così è  (viene da pensare a Beverly Hills 90210, dove festeggiavano Natale sulla spiaggia)

mercoledì 19 dicembre 2012

Kobe o Lionel? Un consiglio da Post Precarial Chic


Articolo Sponsorizzato per Campioni a Bordo: Turkish Airlines

Torno con i miei consigli da Post Precarial Chic… ed è un consiglio per chi è precario, chic ma anche sportivo!  Si può vincere, infatti, la maglia del cestista dei Los Angeles Lakers, Kobe Bryant, o quella di Lionel Messi. Basta andare a questo link http://www.thinglink.com/scene/334028964743872515#tlsite, fare la propria scelta tra i due campioni, compilare un form su Facebook e sperare che la fortuna sia dalla propria parte.
A dare questa possibilità è la compagnia aerea Turkish Airlines, che ha anche girato questo spot pubblicitario proprio con Kobe Bryant e Lionel Messi.
Per chi ho votato io? Ovviamente Messi, purtroppo continuo a essere troppo “calciocentrica”!

lunedì 17 dicembre 2012

Una domenica di sangue e i monologhi della vagina


Torno dopo tanto tempo a scrivere su questo blog per segnalarvi due manifestazioni molto importanti. 
Il titolo del post potrebbe trarvi in inganno, ma andiamo subito al sodo: se vi dico “Una domenica di sangue”, a che pensate? Può darsi che qualsiasi cosa vi stia attraversando la mente non sia la risposta giusta… Quindi, sciolgo subito le riserve ed ecco il video (animato) di questa manifestazione: 

L’Avis di Modica, in collaborazione con la Conad Scherma Modica (società da cui è “nata” una delle ultime medaglie alle Olimpiadi di Londra, quella di Giorgio Avola), organizza per il 23 dicembre una raccolta sangue degli atleti e degli amici della Scherma Modica che hanno scelto di diventare donatori. 
Altra cosa è la seconda parte I monologhi della vagina”, titolo di uno spettacolo tratto dall’opera di Eve Ensler. Anche in quest’occasione, però, c’entra l’AVIS di Modica che invita alla lettura dei brani - affidata a sedici donne modicane e alla cura di Carlo Cartier – che si terrà sabato 29 dicembre e giovedì 3 gennaio alle ore 21:00 presso il Teatro Garibaldi di Modica. Durante la serata sarà inaugurata la campagna di sensibilizzazione “A partire dalle donne” e presentato il pieghevole che illustra le caratteristiche e l’importanza di donare sangue. Il costo del biglietto è di 8 euro ed è possibile acquistarlo in prevendita dal 20 dicembre (tranne i pomeriggi di sabato 22 e lunedì 24), dalle 11:30 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 20:00, presso la sede Avis di Modica in via S. Cuore 1/E. Qui potete vedere lo spot dedicato a questa seconda iniziativa: .
Non mancate!